domenica 19 febbraio | 22:09
pubblicato il 15/giu/2013 12:00

Ilva/ Riesame nega il dissequestro sugli 8 miliardi dei Riva

Bocciato ricorso famiglia. L'azienda invece ci aveva rinunciato

Ilva/ Riesame nega il dissequestro sugli 8 miliardi dei Riva

Taranto, 15 giu. (askanews) - Resta sotto chiave il patrimonio di conti correnti, beni immobili e liquidità per 8,1 miliardi di euro sequestrato dal gip di Taranto Patrizia Todisco alla Riva Fire spa, holding che gestisce anche l'Acciaieria Ilva di Taranto. Lo hanno stabilito i magistrati del tribunale del Riesame di Taranto (De Michele, De Tomasi e Ruberto) che questa mattina hanno depositato il dispositivo, senza ancora le motivazioni, di rigetto del ricorso presentato dai legali di Riva Fire Franco Coppi e Carlo Enrico Paliero. Al ricorso hanno invece rinunciato, su impulso dell'amministratore delegato Enrico Bondi, i legali dell'Ilva spa. Secondo la procura ionica che indaga sul presunto disastro ambientale, l'enorme cifra è l'equivalente di quanto in circa diciotto anni l'Ilva e la Riva hanno risparmiato nella gestione del siderurgico evitando, con la consapevolezza di inquinare, di investire sull'ambientalizzazione degli impianti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia