venerdì 09 dicembre | 07:23
pubblicato il 25/feb/2013 12:00

Ilva/ Azienda presenta appello contro vendita dell'acciaio

"Affidarla ai custodi giudiziari limita il diritto di impresa"

Ilva/ Azienda presenta appello contro vendita dell'acciaio

Taranto, 25 feb. (askanews) - Questa mattina gli avvocati Egidio Albanese e Francesco De Luca hanno presentato, per conto del presidente dell'Ilva Bruno Ferrante, un appello al tribunale di Taranto contro l'ordinanza con cui il gip Patrizia Todisco ha autorizzato la vendita dell'acciaio sequestrato all'interno dello stabilimento siderurgico il 26 novembre 2012. Sotto sigilli finirono quasi 1,8 milioni di tonnellate di acciaio considerate frutto dei reati di disastro ambientale ed avvelenamento di sostanze alimentari. Trattandosi di merce che, stoccata all'aperto, potrebbe perdere valore, su richiesta della procura ionica, il gip ne ha autorizzato la vendita. Il ricavato della vendita resterà sotto sequestro. L'Ilva, che ha più volte chiesto il dissequestro della merce, ritiene una limitazione del diritto di impresa la decisione di affidare la vendita dell'acciaio ai custodi giudiziari del sequestro ed ha annunciato che si opporrà alla vendita in tutte le sedi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni