lunedì 05 dicembre | 12:24
pubblicato il 21/dic/2013 12:00

Il pregiudicato fermato per l'omicidio a Torino ha confessato

Ha ucciso lui il pusher sedicenne per avere alcune dosi di droga

Il pregiudicato fermato per l'omicidio a Torino ha confessato

Torino, 21 dic. (askanews) - Alla fine ha ammesso ogni addebito Fulvio Marcello Cannata, il 42enne fermato oggi per l'omicidio di un ragazzo senegalese di appena 16 anni, che spacciava droga nel quartiere Borgo Aurora a Torino. Residente a Val della Torre, pregiudicato, Cannata ieri sera ha accoltellato al cuore Khoule Mame Balle, che era salito a bordo della sua auto, per negoziare la vendita di alcune dosi di droga. Il ragazzino, secondo la ricostruzione degli inquirenti, si era rifiutato di dare la droga al suo cliente, perche' vantava ancora un debito con lui. Cannata a quel punto ha estratto il coltello e con un fendente lo ha colpito al cuore. Il ragazzo e' ancora riuscito a uscire dall'auto per accasciarsi in strada poco piu' in la'. A nulla e' servito l'arrivo di un'ambulanza del 118, chiamata da alcuni testimoni, che in un primo momento avevano pensato ad un malore improvviso. L'assassino e' stato fermato oggi dai Carabinieri, che hanno analizzato il traffico telefonico del giovane pusher africano, risalendo a lui.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari