giovedì 08 dicembre | 06:54
pubblicato il 17/lug/2012 16:54

Il pianista della Concordia racconta: "La mano dell'uomo c'era"

Dopo sei mesi di silenzio l'artista racconta la sua versione

Il pianista della Concordia racconta: "La mano dell'uomo c'era"

Taormina (askanews) - Ha ancora negli occhi la tragedia e dopo sei mesi di silenzio, il pianista della Costa Concordia, il taorminese Maurizio Filistad, parla per la prima volta del naufragio dell'isola del Giglio, dove lo scorso 13 gennaio morirono 32 persone e risponde alla recente intervista del comandante Francesco Schettino: "Non si può dire è successo così. E' successo per qualche cosa, per qualche motivo: la mano dell'uomo c'era, comunque. Può essere anche vero quello che dice il comandante, perché, per carità, io non conosco queste carte, diceva che questo scoglio non era segnato nelle sue carte, comunque io non so com'è la storia, so che soltanto che sono morte trenta persone"Al momento dell'urto il pianista della Concordia, qualche minuto dopo aver finito il suo set, si trovava al bar insieme ad altri colleghi musicisti, il ricordo di quegli attimi tragici resta vivissimo:"Ricordo soprattutto le urla dei bambini, quella è qualcosa tremenda".

Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni