lunedì 20 febbraio | 00:47
pubblicato il 22/giu/2014 14:02

Il Papa in Calabria, ferma l'auto per salutare ragazza disabile

Fuori programma, Francesco colpito da striscioni della famiglia

Il Papa in Calabria, ferma l'auto per salutare ragazza disabile

Calabria, (askanews) - Un fuori programma nella visita di Papa Francesco in Calabria regala grande gioia a una famiglia. In una casa lungo la statale che collega Sibari e Cassano abita Roberta, ragazza di 21 anni disabile dalla nascita: qui il Papa blocca il corteo di auto e si ferma a salutare e abbracciare la giovane. Ad attirare l'attenzione del pontefice sono gli striscioni che i genitori di Roberta hanno appeso fuori da casa: "Fermati, qui c'è un angelo che ti aspetta". La mamma di Roberta racconta quei momenti: "Abbiamo fatto stamattina tutti gli striscioni perchè Roberta ha bisogno di una macchina speciale e non può stare a lungo lontano da casa: ci siamo messe sulla strada con il passeggino. Lui appena ci ha visto ha fatto segno all'autista ed è sceso dalla macchina".Francesco saluta Roberta, bacia e stringe la mano a grandi e bambini per poi salire in macchina e riprendere il percorso tra gli applausi. "Fortissimo, oggi ho avuto una grazia immensa che ha toccato mia figlia". Un gesto che resterà per sempre nel cuore e nella memoria di Roberta e della sua famiglia.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia