lunedì 05 dicembre | 02:02
pubblicato il 18/set/2014 12:00

Il padre di Renzi indagato: non preoccupato, ringrazio magistrati

"E' un provvedimento a mia tutela, ne prendo atto"

Il padre di Renzi indagato: non preoccupato, ringrazio magistrati

Firenze, 18 set. (askanews) - Non è "preoccupato" Tiziano Renzi, il padre del presidente del Consiglio, per l'avviso di garanzia notificatogli dalla Procura di Genova per bancarotta fraudolenta e anzi, dice, "ringrazio la magistratura". Tiziano Renzi non vuol commentare nel dettaglio il provvedimento: "Ne prendo atto, ringrazio la magistratura perchè è un atto a mia tutela, ma essendo io indagato non posso dire niente. Appena avrò tempo, a dimostrazione di quanto sono preoccupato, faro un comunicato stampa". Tiziano Renzi è indagato per bancarotta fraudolenta nell'inchiesta per il fallimento della società di distribuzione di giornali e di campagne pubblicitarie 'Chil Post'. Insieme al padre di Renzi, risultano iscritte nel registro degli indagati con la stessa accusa altre 2 persone, gli ex amministratori della società.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari