sabato 10 dicembre | 12:55
pubblicato il 01/set/2011 16:37

Il Nord scippa al Sud il primato nella produzione di pomodori

54% delle terre coltivate a questa coltura è al Settentrione

Il Nord scippa al Sud il primato nella produzione di pomodori

Il Nord scippa al Sud il primato per la produzione dell'oro rosso. I pomodori, infatti, vengono sempre più coltivati nelle terre del nord: ormai con oltre 36 mila ettari le regioni settentrionali pesano per il 54% sul totale nazionale. Il Sud invece incide per il 41 per cento con quasi 28mila ettari mentre il resto è concentrato al Centro. Tra le regioni del Nord a farla da padrona è la Pianura Padana dove quest'anno è attesa una resa di 2 milioni e mezzo di tonnellate di pomodori per un valore intorno ai 200 milioni. Il comparto dei pomodori rappresenta dunque un settore strategico per il nostro Paese, che è il terzo produttore al mondo dopo California e Cina: impegna, infatti, 8mila imprenditori agricoli e 178 imprese di trasformazione che danno lavoro a 20mila persone, con un giro d'affari superiore ai 2 miliardi. Del resto il pomodoro è il condimento preferito dagli italiani con un acquisto medio per famiglia di almeno 31 chili di pomodori trasformati ogni anno.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina