mercoledì 07 dicembre | 21:14
pubblicato il 08/mar/2011 17:52

Il Museo Madre di Napoli si svuota e rischia la chiusura

Gli artisti chiedono indietro le loro opere

Il Museo Madre di Napoli si svuota e rischia la chiusura

Il Madre di Napoli si svuota. La crisi del museo di arte contemporanea sta per arrivare al culmine: su 104 opere in esposizione, 86 vengono reclamate dai rispettivi autori o proprietari, cosa che di fatto significa la chiusura dell'esposizione. Si tratta dunque di un nuovo capitolo della cronaca di una morte annunciata. Le opere di artisti del calibro di Pistoletto, Fontana, Warhol, Koons, Baselitz e Paolini, sono in comodato d uso e ora i proprietari chiedono di riaverle perché, dice Kounellis, "importanti cambiamenti rischiano di condizionare la linea espositiva del Madre". Il consiglio d amministrazione della Fondazione Donnaregina, che gestisce il Madre, si è dimesso il 16 febbraio e il nuovo cda non è stato ancora nominato dalla Regione che è proprietaria di questo museo. Da due mesi il Madre è aperto soltanto quattro ore al giorno, i bagni sono chiusi, la manutenzione e le pulizie non vengono fatte, per di più tutti dipendenti sono senza stipendio.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni