domenica 04 dicembre | 17:24
pubblicato il 30/mar/2013 17:06

Il miglior "sommelier al mondo" è l'italo-svizzero Paolo Basso

Vince il titolo alla 14esima edizione del concorso a Tokyo

Il miglior "sommelier al mondo" è l'italo-svizzero Paolo Basso

Tokyo, (askanews) - Festeggiato e fotografato come si conviene a una star. L'italo-svizzero Paolo Basso è stato eletto miglior sommelier al mondo. L'incoronazione è arrivata dopo una agguerrita competizione durata tre giorni a Tokyo e a cui hanno oartecipato esperti di 54 Paesi del mondo.Nato 47 anni fa a Varese, Basso lavora attualmente al ristorante Conca Balla, a Vacallo, nel Canton Ticino, ai cui clienti riserva le sue abilità di sommelier. Che non sono solo quelle di degustatore, come spiega un suo collega, Gerard Basset, vincitore 2010 della competizione."Un sommelier deve essere un buon comunicatore, deve piacere ai clienti, il che vuol dire farli felici, fare in modo che tornino in quel ristorante. Oltre ovviamente a essere un buon degustatore. Deve conoscere bene i vini e sapere comunicare allo chef gli abbinamenti col menù".Caratteristiche che Basso incarna alla perfezione, lui che già nel 2010 era stato nominato migliore sommelier d'Europa edera arrivato secondo all'ultima edizione del concorso.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari