sabato 10 dicembre | 08:28
pubblicato il 22/set/2014 18:53

Il film della sparatoria di Bruzzano: la freddezza del killer

Due morti e un ferito a Milano alle 21 di giovedì scorso

Il film della sparatoria di Bruzzano: la freddezza del killer

Milano (askanews) - Due telecamere di sicurezza hanno immortalato la freddezza di un pregiudicato albanese che alle 21 di giovedì scorso ha freddato due uomini e ferito un terzo sparando all'impazzata in zona Bruzzano a Milano. Le immagini inquadrano il killer, Kastriot Zhuba, mentre fa un rapido e minaccioso cenno, come a dire "ci vediamo dopo", a due cugini sui connazionali. Esce dall'inquadratura e ci rientra poco dopo con in mano una pistola: spara tra la gente e ferisce gravemente Arben Khtella. Le telecamere mostrano solo il cugino Modi che corre ferito da un proiettile alla schiena inseguito nei giardinetti da Zhuba che gli esplode contro altri cinque colpi senza prenderlo. L'uomo si salva nascondendosi dietro un cespuglio al buio. Quindi si vede il killer che torna con tutta calma verso il bar per andare a sparare il colpo di grazia al 41enne rimasto a terra agonizzante.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina