domenica 11 dicembre | 13:48
pubblicato il 15/apr/2011 15:30

Il dramma della prostituzione minorile nelle città italiane

Ragazzi giovanissimi che si vendono per fame o per droga

Il dramma della prostituzione minorile nelle città italiane

Si nascondono nel buio delle strade delle città italiane, invisibili a tutti, ma non ai loro clienti. Sono i ragazzi minorenni che si prostituiscono, a Firenze, Milano, Roma, Torino, Napoli. Sono bengalesi, nigeriani, romeni, italiani, tutti giovanissimi. Uno di loro, arrivato dalla Romania, racconta la sua storia. C'è chi lo fa per fame, gli italiani soprattutto per la droga, qualcuno lo fa per pagarsi gli studi. Alcune associazioni cercano di dare una mano, per esempio i volontari di Dedalus che percorrono le strade di Napoli offrendo bevande, cibo, preservativi, come spiega l'operatore sociale Luca Oliviero. Cercare di toglierli dalla strada è difficile. Un'ulteriore difficoltà è data dal fatto che molti dei ragazzi girano l'Italia, si spostano fra Nord e Sud, a volte anche all'estero, sempre in attesa nel buio delle strade del prossimo cliente.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina