martedì 06 dicembre | 04:44
pubblicato il 13/nov/2013 17:03

Il dolore dei familiari delle vittime della strage di Viareggio

Veronica Battistini: Vogliamo giustizia non una farsa

Il dolore dei familiari delle vittime della strage di Viareggio

Lucca, (askanews) - Un dolore che non passa mai. Veronica Battistini, 39 anni, nella strage di Viareggio ha perso suo fratello Federico dopo 15 giorni di coma farmacologico, la cognata Elena e i genitori di Elena, Emanuela e Mauro. Ora segue il processo a Lucca ma teme che non si arrivi a una sentenza giusta."Un passetto alla volta si fa, però ce ne vogliono tanti. Devono essere veritieri e che non sia una farsa come tante volte succede".Difficile dimenticare la tragedia. Il ricordo di quei momenti è sempre vivo."Ce lo hai fisso il ricordo, basta anche una minima cosa. Questo orologio ad esempio era di Federico, questi anelli erano di Elena, io li metto sempre quando vengo al processo".I famigliari delle vittime, hanno organizzato un piccolo corteo a piedi fino all'ingresso del Polo Fieristico di Lucca dove si svolge l'udienza.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari