domenica 22 gennaio | 22:05
pubblicato il 26/lug/2014 17:02

I lavori anti crisi: estetisti, parrucchieri e colf

Male i ragionieri secondo studio della Cgia di Mestre

I lavori anti crisi: estetisti, parrucchieri e colf

Milano (askanews) - A combattere la crisi ci pensa un esercito di estetisti, parrucchieri, colf, badanti, camerieri, magazzinieri, pony express. Sono questi i lavori che negli anni più bui per l'economia italiana invece di diminuire sono aumentati secondo le rilevazioni l'Ufficio studi della Cgia di Mestre riguardo agli anni fra il 2008 e il 2013.Nel dettaglio, gli estetisti, i parrucchieri, le colf e le badanti hanno registrato un aumento dei posti di lavoro in termini assoluti di oltre 314mila unità, +71,7%. Seguono i camerieri, con un incremento del 31,5%. In fondo alla classifica invece ci sono i ragionieri, con un calo del 40% di posti di lavoro, seguiti da amministratori di piccole imprese, muratori, carpentieri, ponteggiatori e falegnami.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4