martedì 21 febbraio | 06:57
pubblicato il 08/mar/2013 17:44

I cardinali hanno deciso: il Conclave si apre il 12 Marzo

La data scelta solo all'ottava congregazione generale

I cardinali hanno deciso: il Conclave si apre il 12 Marzo

Roma, (askanews) - Si apre il 12 Marzo il Conclave che ha il compito di eleggere il nuovo Papa, successore di Benedetto XVI. Dopo una lunga serie di discussioni, la data è stata scelta solo all'ottava riunione della congregazione generale. I cardinali hanno potuto anticipare l'avvio del Conclave prima del 15 marzo grazie al "motu proprio" di Papa Ratzinger; l'atto ha permesso di non rispettare la norma che impone di attendere 15 giorni dall'inizio della sede vacante, cominciata il 28 febbraio scorso, giorno in cui sono scattate ufficialmente le dimissioni di Benedetto XVI.I cardinali elettori chiamati a scegliere il nuovo Pontefice sono 115 in rappresentanza di tutti i continenti; i più numerosi, 28, sono gli italiani. Una volta fatto voto di silenzio si riuniscono nella Cappella Sistina in Vaticano dove restano finchè la tradizionale fumata bianca non annuncia la proclamazione del nuovo Papa.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia