lunedì 05 dicembre | 03:56
pubblicato il 11/dic/2014 12:52

Hong Kong, rimosse le barricate di Occupy Central

Sgomberi e arresti tra strudenti. Un militante: non finisce qui

Hong Kong, rimosse le barricate di Occupy Central

Hong Kong (askanews) - La polizia di Hong Kong ha arrestato un gruppo di "irriducibili" che si rifiutava di lasciare il sito principale delle manifestazioni filodemocratiche nell'ex colonia britannica, mentre sono in corso le operazioni di sgombero dopo due mesi di proteste. Alcuni sono stati portati via da gruppi di quattro agenti,

mentre altri sono stati allontanati a piedi. Altri ancora sono rimasti

sdraiati a terra e hanno iniziato a gridare: "Siamo pacifici",

"Non opporremo resistenza".

Smantellate le barricate, disperso il movimento Occupy Central. Ma "non finisce qui" promette Martin Lee, militante prodemocrazia ed ex deputato: "Nel cuore di ogni studente che ha partecipato a questo movimento - ha sottolineato - c'è un fuoco che brucia: il fuoco della democrazia e non potrà essere spento da una mano di ferro"

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari