mercoledì 22 febbraio | 01:01
pubblicato il 21/nov/2014 18:58

Ha perso il bimbo donna incinta coinvolta in sgomberi a Milano

37enne è ricoverata in ospedale. Procura ha disposto accertamenti

Ha perso il bimbo donna incinta coinvolta in sgomberi a Milano

Milano, 21 nov. (askanews) - Ha perso il bambino, la donna incinta che aveva denunciato ai cronisti di essere stata presa a manganellate dalle forze dell'ordine nel corso degli scontri scoppiati martedì scorso per lo sgombero degli spazi sociali anarchici occupati "Corvaccio squat" e "Rosa Nera" in via Ravenna, nel quartiere Corvetto di Milano.

La donna, che è una 37enne di origine romena madre di altri figli, è stata ricoverata la notte scorsa alla clinica Mangiagalli. A seguito della segnalazione dell'ospedale, il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli del dipartimento antiterrorismo della Procura del capoluogo lombardo, titolare delle inchieste sul raid al circolo Corvetto del Pd e sugli incidenti scoppiati durante e dopo gli sgomberi di case occupate e spazi sociali, ha disposto degli accertamenti sulla vicenda.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia