lunedì 20 febbraio | 05:25
pubblicato il 15/mag/2014 13:19

Greenpeace: soddisfazione per stop Ue a reti da pesca killer

La Commissione propone bando definitivo

Greenpeace: soddisfazione per stop Ue a reti da pesca killer

Milano (askanews) - La commissione europea vuole mettere al bando tutte le reti da pesca killer. La decisione, che ora dovrà essere approvata dai 28 Paesi membri, fa esultare le associazioni ambientaliste come Greenpeace, da sempre impegnate in una battaglia per difendere i fondali e la fauna marina.Infatti nonostante le famigerate spadare siano state proibite fin dal 2002, i pescatori hanno continuato a fare uso di reti derivanti che aggiravano ogni tipo di divieto. Questo genere di reti ha continuato a fare strage di pesci, dai tonni ai delfini, ai pesci spada. Un'abitudine diffusa in Italia e spesso denunciata da Greenpeace che nel 2008 realizzò un video in cui immortalava le violazioni di un peschereccio. Anche a seguito di questa denuncia l'Italia è entrata nella lista nera del Dipartimento di Stato americano dei Paesi in cui viene praticata la pesca illegale. Una lista da cui non è mai uscita.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia