sabato 10 dicembre | 06:51
pubblicato il 15/mag/2014 13:19

Greenpeace: soddisfazione per stop Ue a reti da pesca killer

La Commissione propone bando definitivo

Greenpeace: soddisfazione per stop Ue a reti da pesca killer

Milano (askanews) - La commissione europea vuole mettere al bando tutte le reti da pesca killer. La decisione, che ora dovrà essere approvata dai 28 Paesi membri, fa esultare le associazioni ambientaliste come Greenpeace, da sempre impegnate in una battaglia per difendere i fondali e la fauna marina.Infatti nonostante le famigerate spadare siano state proibite fin dal 2002, i pescatori hanno continuato a fare uso di reti derivanti che aggiravano ogni tipo di divieto. Questo genere di reti ha continuato a fare strage di pesci, dai tonni ai delfini, ai pesci spada. Un'abitudine diffusa in Italia e spesso denunciata da Greenpeace che nel 2008 realizzò un video in cui immortalava le violazioni di un peschereccio. Anche a seguito di questa denuncia l'Italia è entrata nella lista nera del Dipartimento di Stato americano dei Paesi in cui viene praticata la pesca illegale. Una lista da cui non è mai uscita.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina