domenica 26 febbraio | 23:00
pubblicato il 25/lug/2013 19:11

Greenpeace, due orsi polari ad Ostia per salvare l'Artico

Al via il tour estivo della campagna www.savethearctic.org

Greenpeace, due orsi polari ad Ostia per salvare l'Artico

Roma (askanews) - Due orsi polari sulla spiaggia di Ostia sotto un ombrellone si godono mare e spiaggia sorseggiando un cocktail color petrolio. E' la prima tappa del tour estivo della campagna di Greenpeace www.savethearctic.org contro le trivellazioni petrolifere nell'Artico che rischiano di causare gravi incidenti e di mettere in pericolo gli orsi polari.Le trivellazioni sono aumentate a causa dello scioglimento dei ghiacci che ha aperto nuove vie di transito verso l'Artico prima non così facilmente raggiungibile dalle compagnie petrolifere. Eppure un incidente o uno sversamento di petrolio a latitudini così estreme, denuncia Greenpeace, provocherebbero danni altissimi per gli animali, il Pianeta e infine tutti noi.I due orsi saranno protagonisti della campagna per tutta l'estate e si faranno avvistare in le località di mare e non, da Nord a Sud passando per città come Roma, Pisa, Firenze, Bari, Lecce, Venezia, Napoli, Salerno, Trieste e Verona.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech