venerdì 24 febbraio | 01:08
pubblicato il 31/gen/2011 11:24

Gravi ma stabili condizioni bambino ferito agguato in agrigentino

In nottata il piccolo è stato operato alla testa

Gravi ma stabili condizioni bambino ferito agguato in agrigentino

Palermo, 31 gen. (askanews) - Rimangono stabili le condizioni del bambino di sei anni rimasto gravemente ferito ieri sera in provincia di Agrigento nel corso di una sparatoria. Il piccolo, ricoverato nel reparto di prima rianimazione dell'ospedale Civico di Palermo, è stato operato in nottata per l'estrazione del proiettile dalla testa. "Per un'attendibile valutazione neurologica - scrive il direttore del reparto Piergiorgio Fabbri - è necessario attendere la completa metabolizzazione dei farmaci usati per l'anestesia". La prognosi del bambino resta riservata. Sul fronte delle indagini la Squadra mobile di Agrigento tende a privilegiare dell'agguato di stampo mafioso. Il bambino e gli altri due bersagli dei sicari, infatti, sono parenti di un noto boss agrigentino.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech