martedì 21 febbraio | 17:38
pubblicato il 25/gen/2014 15:36

Grasso: "Lo Stato è vicino ai magistrati minacciati dalla mafia"

Presidente Senato all'inaugurazione anno giudiziario a Palermo

Grasso: "Lo Stato è vicino ai magistrati minacciati dalla mafia"

Palermo, (askanews) - "Sono qui a Palermo per testimoniare la presenza e la vicinanza dello Stato verso quei magistrati in tutto il distretto di questa Corte d'Appello, che operano contro la mafia e corrono rischi, pericoli e quindi sotto questo profilo cerchiamo di essere loro vicini".Così, a margine dell'inaugurazione dell'anno giudiziario a Palermo, il presidente del Senato ha espresso solidarietà a Nino Di Matteo, che di recente è stato bersaglio di minacce da parte di Totò Riina. Al tribunale del capoluogo siciliano erano presenti magistrati e istituzioni per ascoltare la relazione del presidente della corte d'appello di Palermo Vincenzo Oliveri che ha spiegato come Cosa Nostra continui "ad esercitare il suo diffuso, penetrante e violento controllo sul territorio, anche se - ha concluso - si rileva un'attenuazione del fenomeno criminale"

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia