lunedì 05 dicembre | 22:17
pubblicato il 16/mar/2015 12:01

"Grandi opere", 4 arresti per tangenti: anche alto dirigente p.a.

Oltre 50 indagati, "emersi gravi indizi di colpevolezza"

"Grandi opere", 4 arresti per tangenti: anche alto dirigente p.a.

Roma, 16 mar. (askanews) - Con l'accusa di corruzione, induzione indebita, turbata libertà degli incanti ed altri delitti contro la pubblica amministrazione, su richiesta della Procura di Firenze i carabinieri del Ros hanno arrestato stamattina quattro persone tra Roma e Milano. Due sono finite in carcere. Contestualmente sono in corso, in diverse regioni italiane, perquisizioni di uffici pubblici e sedi societarie riconducibili a oltre 50 indagati.

Al centro delle indagini dell'operazione, chiamata "Sistema", c'è la gestione illecita degli appalti ricompresi nelle "Grandi opere", mediante un articolato sistema corruttivo che coinvolgeva dirigenti pubblici, società aggiudicatarie degli appalti ed imprese esecutrici dei lavori. Il nome illustre tra gli arrestati è quello di Ercole Incalza, direttore della Struttura tecnica di missione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che, tra l'altro, coordina la task force sulla Tav Torino-Lione. Gli altri destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare sono Francesco Cavallo, Stefano Perotti e Sandro Pacella.

Il procuratore capo di Firenze, Giuseppe Creazzo, ha sottolineato in una conferenza stampa che "sono emersi gravi indizi di colpevolezza per la realizzazione e la direzione dei lavori delle Grandi opere. L'indagine - ha spiegato - risale al 2013 e nasce dagli approfondimenti investigativi relativi alla gestione illecita degli appalti per il nodo Tav di Firenze". La Procura aveva chiesto anche l'associazione a delinquere per le persone coinvolte nell'indagine, ma il Gip non l'ha concessa.

Le perquisizioni del Ros hanno riguardato, tra l'altro, gli uffici della Struttura di Missione presso il Ministero delle Infrastrutture, di Rfi, Anas, Ferrovie del Sud Est, del Consorzio Autostrada Civitavecchia-Orte-Mestre, dell'Autostrada regionale Cispadana e dell'Autorità portuale Nord Sardegna. Alcune perquisizioni sono state svolte con il concorso del personale dell'Agenzia delle Entrate.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari