lunedì 05 dicembre | 17:34
pubblicato il 24/mar/2014 17:30

Governo: card. Bagnasco, speriamo metta in moto crescita e lavoro

(ASCA) - Roma, 24 mar 2014 - ''Con la responsabilita' accorata di Pastori, auspichiamo che il nuovo Governo, con la partecipazione convinta e responsabile del Parlamento, riesca a incidere su sprechi e macchinosita' istituzionali e burocratiche, ma soprattutto a mettere in movimento la crescita e lo sviluppo, in modo che l'economia e il lavoro creino non solo profitto, ma occupazione reale in Italia''.

Lo ha affermato il presidente della Cei, card. Angelo Bagnasco, nella sua prolusione che ha aperto oggi a Roma i lavori del Consiglio episcopale permanente. Secondo il porporato ''come su un binario parallelo e virtuoso'', e' necessario oggi in Italia in primo luogo ''incentivare i consumi senza ritornare nella logica perversa del consumismo che divora il consumatore. Ma e' altresi' indispensabile - ha aggiunto - sostenere in modo incisivo chi crea lavoro e occupazione in Italia, semplificando anche le inutili e dannose burocrazie. Se non si velocizzano i processi e non si incentiva, si scoraggia ogni intrapresa vecchia e nuova''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari