mercoledì 07 dicembre | 16:02
pubblicato il 24/feb/2014 16:35

Governo: Arci, passo indietro grave soppressione ministero Integrazione

Governo: Arci, passo indietro grave soppressione ministero Integrazione

(ASCA) - Roma, 24 feb 2014 - La decisione di ''sopprimere il ministero dell'Integrazione'' rappresenta ''un passo indietro grave e inatteso'' da parte del nuovo esecutivo. A dichiararlo e' il responsabile immigrazione Arci, Filippo Miraglia, secondo il quale la cancellazione del Ministero dell'Integrazione ''e' una brutta notizia per la nostra democrazia. Siamo infatti un paese - ricorda - in cui vivono circa 5 milioni di persone di origine straniera e in cui non si e' riusciti a far approvare dal Parlamento quella riforma della legge sulla cittadinanza per la quale la Campagna 'L'Italia sono anch'io', di cui e' stato portavoce l'attuale sottosegretario alla presidenza Graziano Del Rio, ha raccolto piu' di duecentomila firme''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni