giovedì 23 febbraio | 11:14
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Google/ Assolti in appello 3 manager da violazione privacy

Per il video con disabile picchiato da compagni di scuola

Milano, 21 dic. (askanews) - La Corte d'appello di Milano ribaltando la sentenza di primo grado del tribunale ha assolto tre manager di Google dall'accusa di violazione della privacy in relazione all'inserimento sul web di un video con bimbo down picchiato e deriso da compagni di scuola in un istituto di Torino. In primo grado i tre imputati erano stati condannati a sei mesi ciascuno per violazione della privacy e assolti dall'accusa di diffamazione. La Corte d'appello li ha assolti anche dal reato di violazione privacy confermando l'assoluzione per diffamazioni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech