giovedì 19 gennaio | 07:51
pubblicato il 25/lug/2013 17:25

Gmg: papa, sacerdoti e vescovi sono servitori, non ricerchino onori

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 25 lug - Sacerdoti e vescovi sono servitori, non ricerchino onori. Lo ha detto papa Francesco nell'omelia della messa celebrata nella cappella grande della residenza arcivescovile di Sumare', dove alloggia in questi giorni. Alle 7.30, ora di Rio, riferisce Radio Vaticana pubblicando oggi pomeriggio il testo dell'omelia di Francesco, il papa ha celebrato la messa davanti a 300 persone. Invitati tutti i seminaristi di Rio de Janeiro dei Seminari Maggiore, Propedeutico e Redemptoris Mater, accompagnati dai loro formatori. All'omelia, il papa e' tornato sul contrasto tra l'umilta' richiesta all'uomo di fede e la debolezza che talvolta spinge a ricercare, anche nella Chiesa, carriera e prestigio. ''Abbiamo un tesoro in vasi di creta'', il tesoro, ha spiegato papa Francesco, ''e' la rivelazione di Dio in Gesu' Cristo'' che Paolo cerca di spiegare sottolineando la ''tensione'' che esiste ''tra la grandezza del regalo'' e la ''bassezza di chi lo riceve''. Ovvero, la natura umana, fragile vaso di creta in cui Dio ha riversato un indicibile ''Mistero''.

''E per tutti noi, consacrati, religiosi, sacerdoti, vescovi, - ha proseguito il pontefice - questo e' un denominatore comune: abbiamo ricevuto un regalo e tutti siamo vasi di creta. Il problema e' come portare avanti questa tensione: sempre perde l'equilibrio. Lungo la storia della Chiesa appaiono uomini e donne che ricevono il dono, sanno che sono di creta, ma nell'arco della vita si entusiasmano in modo tale che si dimenticano di essere di creta o si dimenticano che il dono e' un dono grande. Allora questa tensione perde l'equilibrio che ci fa tanto bene''. ''La Chiesa ha sofferto molto - ha ricordato Francesco - e soffre molto ogni volta che uno dei chiamati a ricevere il tesoro in vaso di creta accumula tesoro, si dedica a cambiare la natura della creta e crede di essere migliore, di non essere piu' di creta. Siamo di creta fino alla fine, da questo non ci salva nessuno. Ci salva Gesu' a modo suo, ma non alla maniera umana del prestigio, delle apparenze, di avere dei posti rilevanti. Qui nasce il carrierismo nella Chiesa che fa tanto male. I capi delle nazioni, dice Gesu', dominano i loro popoli, li sottomettono, li comandano. Tra voi non deve essere cosi': voi siete servitori. Voi siete per servire. Vaso di creta e grandezza di Gesu'''. dab/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina