lunedì 05 dicembre | 20:31
pubblicato il 25/lug/2013 17:25

Gmg: papa, sacerdoti e vescovi sono servitori, non ricerchino onori

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 25 lug - Sacerdoti e vescovi sono servitori, non ricerchino onori. Lo ha detto papa Francesco nell'omelia della messa celebrata nella cappella grande della residenza arcivescovile di Sumare', dove alloggia in questi giorni. Alle 7.30, ora di Rio, riferisce Radio Vaticana pubblicando oggi pomeriggio il testo dell'omelia di Francesco, il papa ha celebrato la messa davanti a 300 persone. Invitati tutti i seminaristi di Rio de Janeiro dei Seminari Maggiore, Propedeutico e Redemptoris Mater, accompagnati dai loro formatori. All'omelia, il papa e' tornato sul contrasto tra l'umilta' richiesta all'uomo di fede e la debolezza che talvolta spinge a ricercare, anche nella Chiesa, carriera e prestigio. ''Abbiamo un tesoro in vasi di creta'', il tesoro, ha spiegato papa Francesco, ''e' la rivelazione di Dio in Gesu' Cristo'' che Paolo cerca di spiegare sottolineando la ''tensione'' che esiste ''tra la grandezza del regalo'' e la ''bassezza di chi lo riceve''. Ovvero, la natura umana, fragile vaso di creta in cui Dio ha riversato un indicibile ''Mistero''.

''E per tutti noi, consacrati, religiosi, sacerdoti, vescovi, - ha proseguito il pontefice - questo e' un denominatore comune: abbiamo ricevuto un regalo e tutti siamo vasi di creta. Il problema e' come portare avanti questa tensione: sempre perde l'equilibrio. Lungo la storia della Chiesa appaiono uomini e donne che ricevono il dono, sanno che sono di creta, ma nell'arco della vita si entusiasmano in modo tale che si dimenticano di essere di creta o si dimenticano che il dono e' un dono grande. Allora questa tensione perde l'equilibrio che ci fa tanto bene''. ''La Chiesa ha sofferto molto - ha ricordato Francesco - e soffre molto ogni volta che uno dei chiamati a ricevere il tesoro in vaso di creta accumula tesoro, si dedica a cambiare la natura della creta e crede di essere migliore, di non essere piu' di creta. Siamo di creta fino alla fine, da questo non ci salva nessuno. Ci salva Gesu' a modo suo, ma non alla maniera umana del prestigio, delle apparenze, di avere dei posti rilevanti. Qui nasce il carrierismo nella Chiesa che fa tanto male. I capi delle nazioni, dice Gesu', dominano i loro popoli, li sottomettono, li comandano. Tra voi non deve essere cosi': voi siete servitori. Voi siete per servire. Vaso di creta e grandezza di Gesu'''. dab/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari