venerdì 09 dicembre | 23:01
pubblicato il 23/lug/2013 09:27

Gmg: auto papa assalita da folla, ''non ho oro o argento, porto Cristo''

Gmg: auto papa assalita da folla, ''non ho oro o argento, porto Cristo''

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 23 lug - Il primo giorno di papa Francesco a Rio de Janeiro ha subito delineato come il pontefice venuto 'dalla fine del mondo' vorra' impostare la settimana della Gmg. L'obiettivo del papa e' stare vicino alla gente e cosi' e' stato. Bergoglio appena sbarcato a Rio ha fortemente voluto salutare da vicino i migliaia di fedeli accorsi nella citta' carioca. Non ha voluto macchine di lusso o di grossa cilindrata ma una semplice utilitaria della Fiat, simbolo della vita di tutti i giorni per tanta gente.

Finestrino abbassato e braccia tese verso i brasiliani in festa, Francesco ha attraversato le strade di Rio, dalla cattedrale fino al Palazzo Guanabara, non sottraendosi al caloroso affetto dei fedeli impazziti per il suo.

La decisione perentoria del pontefice, pero', ha messo a dura prova la resistenza della sicurezza. Il corteo papale, infatti, in alcuni momenti e' rimasto congestionato nel traffico di Rio. La macchina del papa si e' dovuta piu' volte fermare scatenando la festa delle tante persone desiderose di abbracciare e vedere da vicino Francesco.

Piu' di una volta l'auto con a bordo il papa e' stata assalita dalla gente, con attimi anche di estrema tensione per la scorta che a fatica ha respinto i fedeli impazziti di gioia.

Un'episodio che ha lasciato non poche polemiche nei confronti degli organizzatori. ''Il papa - ha commentato stamane il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi in un'intervista a Radio Vaticana - e' stato accolto in un modo assolutamente entusiastico. Solo che c'e' stato anche un piccolo errore lungo la strada, per cui c'e' stata qualche difficolta', diciamo, a continuare il percorso, a un certo punto, con tutta la gente attorno entusiasta. E' sembrato che si rimanesse un poco bloccati.

Questo e' un momento che ha suscitato un po' di stupore o di preoccupazione per alcuni, ma che di fatto e' una cosa che si puo' capire quando c'e' una grande citta', con una accoglienza straordinaria, con una grandissimo interesse della gente e un papa come questo, che attira spontaneamente l'entusiasmo e la vicinanza di tanti. Per padre Lombardi, in realta', e' stata ''un'esperienza utile per i prossimi giorni, per cercare di evitare piccoli inconvenienti, ma anche un aspetto positivo di questo grande entusiasmo della prima giornata''.

E proprio ai brasiliani festosi che papa Francesco ha voluto rivolgere il suo primo discorso: ''Ho imparato che, per avere accesso al popolo brasiliano, bisogna entrare dal portale del suo immenso cuore; mi sia quindi permesso in questo momento di bussare delicatamente a questa porta per trascorrere questa settimana con voi. Io non ho ne' oro ne' argento, ma porto cio' che di piu' prezioso mi e' stato dato: Gesu' Cristo''. Nel corso della cerimonia di benvenuto nel giardino del Palazzo Guanabara di Rio de Janeiro, alla presenza delle piu' alte cariche dello Stato, dei membri del Corpo Diplomatico e di alcune centinaia di invitati, in risposta al saluto della Presidente della Repubblica, Dilma Rousseff, il papa ha sottolineato come ''la gioventu' e' la finestra attraverso la quale il futuro entra nel mondo e quindi ci impone grandi sfide.

La nostra generazione si rivelera' all'altezza della promessa che c'e' in ogni giovane, quando sapra' offrirgli spazio; dargli solide fondamenta su cui possa costruire la vita; garantirgli la sicurezza e l'educazione; trasmettergli valori duraturi per cui vale la pena vivere''. Oggi per Francesco sara' una giornata di riposo nella residenza di Sumare', per smaltire il fuso orario e le 12 ore di volo prima di affrontare gli impegni ufficiali della 28* Giornata mondiale della Gioventu'.

dab/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina