domenica 11 dicembre | 01:54
pubblicato il 27/lug/2013 11:08

Gmg: 1,5 mln giovani a Via Crucis. Papa, la Croce certezza amore di Dio

Gmg: 1,5 mln giovani a Via Crucis. Papa, la Croce certezza amore di Dio

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 27 lug - Il lungomare di Copacabana a Rio de Janeiro trasformato in un chilometro di preghiera e raccoglimento. Cosi' la Via Crucis della 28* Giornata mondiale della Gioventu', a cui ha partecipato per la prima volta papa Francesco, ha 'seminato' nei cuori di un milione e mezzo di giovani presenti la forza, la speranza e la fede in Gesu' che con la Croce porta sulle proprie spalle fatiche, fallimenti, delusioni di ciascuno di noi.

''Nella Croce di Cristo - ha spiegato papa Francesco - c'e' la sofferenza, il peccato dell'uomo, anche il nostro, e Lui accoglie tutto con le braccia aperte, carica sulle sue spalle le nostre croci e ci dice: Coraggio. Non sei solo a portarle. Io le porto con te e io ho vinto la morte e sono venuto a darti speranza, a darti vita''. Le prime 13 stazioni della Via Crucis sono state distribuite sul lungomare mentre l'ultima sul palco dove si trovava il papa.

Ciascuna stazione e' stata rappresentata da un gruppo di artisti e volontari, e ha sviluppato un tema legato ai problemi, alle sofferenze e alle domande esistenziali dei giovani di oggi. E per ogni stazione, un gruppo di artisti ha duplicato la rappresentazione sul palco per il pontefice. Le meditazioni sono state appositamente scritte dai sacerdoti dehoniani P. Zezinho (Jose' Fernandes de Oliveira) e P.

Joaozinho (Joao Carlos Almeida), noti in Brasile per il loro impegno nella pastorale giovanile.

Il papa durante il suo discorso ha rivolto ai giovani alcune domande: ''Che cosa ha lasciato la Croce in coloro che l'hanno vista, in coloro che l'hanno toccata'? Che cosa lascia in ciascuno di noi'? Lascia un bene che nessuno puo' darci: la certezza dell'amore incrollabile di Dio per noi. Un amore cosi' grande che entra nel nostro peccato e lo perdona, entra nella nostra sofferenza e ci dona la forza per portarla, entra anche nella morte per vincerla e salvarci.

Nella Croce di Cristo c'e' tutto l'amore di Dio, la sua immensa misericordia. E questo e' un amore di cui possiamo fidarci, nel quale possiamo credere''.

Gesu' con la sua Croce, ha proseguito il papa, ''percorre le nostre strade per prendere su di se' le nostre paure, i nostri problemi, le nostre sofferenze, anche le piu' profonde'' e con la Croce Gesu' ''si unisce al silenzio delle vittime della violenza, che non possono piu' gridare, soprattutto gli innocenti e gli indifesi; con essa, Gesu' si unisce alle famiglie che sono in difficolta', che piangono la perdita dei loro figli, o che soffrono nel vederli preda di paradisi artificiali come la droga; con essa, Gesu' si unisce a tutte le persone che soffrono la fame in un mondo che ogni giorno getta via tonnellate di cibo; con essa, Gesu' si unisce a chi e' perseguitato per la religione, per le idee, o semplicemente per il colore della pelle; in essa, Gesu' si unisce a tanti giovani che hanno perso la fiducia nelle istituzioni politiche perche' vedono egoismo e corruzione o che hanno perso la fede nella Chiesa, e persino in Dio, per l'incoerenza di cristiani e di ministri del Vangelo''.

Francesco ha chiesto ai giovani di fidarsi di Gesu' e di affidarsi ''totalmente a Lui. Solo in Cristo morto e risorto troviamo salvezza e redenzione. Con lui, il male, la sofferenza e la morte non hanno l'ultima parola, perche' Lui ci dona speranza e vita: ha trasformato la Croce da strumento di odio, di sconfitta, di morte in segno di amore, di vittoria e di vita''.

Papa Francesco ha infine esortato i giovani a portare alla Croce di Cristo ''le nostre gioie, le nostre sofferenze, i nostri insuccessi; troveremo un cuore aperto che ci comprende, ci perdona, ci ama e ci chiede di portare questo stesso amore nella nostra vita, di amare ogni nostro fratello e sorella con questo stesso amore''.

dab/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina