sabato 10 dicembre | 00:12
pubblicato il 12/nov/2011 17:30

Gli Azzurri si allenano nel campo confiscato alla 'ndrangheta

Tutto pronto a Rizziconi per ricevere la Nazionale di calcio

Gli Azzurri si allenano nel campo confiscato alla 'ndrangheta

Ultimi ritocchi per accogliere la Nazionale a Rizziconi, nel cuore della piana di Gioia Tauro. Gli azzurri di Prandelli, reduci dalla vittoria contro la Polonia, domenica 13 novembre si alleneranno nel campo di calcio appena ristrutturato e costruito su un terreno sequestrato nel 1994 alla cosca della 'ndrangheta di Teodoro Crea, meglio conosciuto con il soprannome di Toro. La cosca voleva costruire su quel terreno una discarica, invece lo Stato ci ha costruito nel 2000 un campo di calcio che non è mai stato usato per paura di fare uno "sgarbo" al boss. Ora l'arrivo della nazionale di cui è entusiasta il responsabile dei lavori. Poi lancia un appello agli azzurri. Anche Gennaro Gattuso, nonostante i problemi agli occhi, sarà nella sua terra per dire no alla 'ndrangheta e sì alla legalità.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina