sabato 03 dicembre | 16:33
pubblicato il 10/set/2013 18:52

Giustizia: Ugl, migliorare riforma o mobilitazione

(ASCA) - Roma, 10 set - ''Annunciamo la nostra mobilitazione per chiedere al ministro Cancellieri che vengano recepite all'interno della riforma della geografia giudiziaria alcune fondamentali richieste, il cui mancato accoglimento causerebbe troppi problemi''.

Lo dichiara in una nota il segretario nazionale dell'Ugl Intesa Funzione Pubblica, Francesco Prudenzano, spiegando che ''nel corso dell'incontro di ieri sera con il ministro abbiamo sollevato la questione della sopravvivenza di tribunali come quello di Nicosia e Tolmezzo, ricevendo risposte che non lasciano ben sperare. Maggiori rassicurazioni sono arrivate per quanto riguarda i trasferimenti del personale: e' stata annunciata una circolare ministeriale, di cui restiamo in attesa, che consentirebbe al personale dei tribunali destinatari del decreto di proroga la possibilita' di restare sul posto di lavoro fino all'effettiva chiusura della sede''. ''Inoltre - aggiunge il sindacalista -, abbiamo espresso soddisfazione per l'arrivo di nuovo personale, che alleggerira' il carico di lavoro di un organico spesso in sofferenza, ribadendo pero' chiaramente di fronte al ministro che ci batteremo per la tutela dei diritti delle tante professionalita' interne, che in questi anni hanno consentito la sopravvivenza del sistema giudiziario''. com-drc/mau/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari