sabato 10 dicembre | 14:04
pubblicato il 28/gen/2012 09:41

Giustizia/ Santacroce: magistrato non cerchi vetrine visibilità

Il presidente: "Non c'è potere senza responsabilità"

Giustizia/ Santacroce: magistrato non cerchi vetrine visibilità

Roma, 28 gen. (askanews) - Una "idea di magistrato avulso da frequentazioni inopportune, dalla ricerca di vetrine di visibilità e da coinvolgimenti esterni può sembrare anacronistica e fuori dal tempo. Ma rimane l'unica via praticabile per evitare che il magistrato non abdichi alla sua fondamentale funzione di garanzia e di controllo della legalità, che costituisce il fondamento del suo ruolo istituzionale, venendo meno al dovere di essere soggetto soltanto alla legge". Così argomenta il presidente della corte d'appello di Roma nella sua relazione per l'inaugurazione dell'anno giudiziario. Poco prima, nel documento, aveva spiegato che "il magistrato deve manifestare ogni giorno la sua indipendenza, accettando anche una serie di limitazioni alla sua vita privata. Non si dimentichi che non c'è potere senza responsabilità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina