venerdì 24 febbraio | 13:42
pubblicato il 04/ago/2011 13:53

Giugliano, non solo muri di cemento anche muraglie di spazzatura

I cumuli soffocano la cittadina, abitanti esasperati

Giugliano, non solo muri di cemento anche muraglie di spazzatura

Non solo un muro di cemento, a Giugliano le muraglie sono fatte anche di spazzatura: lo documentano le immagini della cittadina al centro delle cronache per la costruzione di un muro che separa la zona industriale dal vicino campo Rom. In questo caso i cumuli sono di immondizia, e invadono le strade: vere e proprie montagne dove c'è di tutto, dal cartone ai sacchetti neri, e non basta una recinzione di fortuna per delimitarli. I residenti sono esasperati: costretti a pagare una tassa rifiuti altissima e circondati dalla spazzatura.La rabbia si sfoga contro i politici che annunciano tagli ai costi ma non rinunciano allo stipendio.L'emergenza a Giugliano non è mai terminata: tra le vittime anche i bambini: vicino alle montagne di immondizia sorgono una scuola e un parco giochi, chiuso da tempo perchè l'aria è diventata irrespirabile.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech