giovedì 23 febbraio | 15:16
pubblicato il 26/mag/2011 12:49

Giro del mondo in moto, con la fortuna di essere napoletano

Paolo Pirozzi in sella a una Ducati ha percorso 100mila km

Giro del mondo in moto, con la fortuna di essere napoletano

Undici mesi attorno al mondo in sella a una Ducati Multistrada; un viaggio di oltre 100mila chilometri passando per 80 Paesi. E' la straordinaria avventura di Paolo Pirozzi il centauro napoletano che ha girato il mondo in solitaria. L'ultima tappa è a Napoli tra i suoi amici prima del trionfale arrivo a Imola il 28 maggio. Paolo ha raccontato la sua avventura iniziata il 13 giugno 2010 a Misano durante la serata organizzata dal club partenopeo che lui stesso ha fondato e ha svelato il segreto del suo successo. Pirozzi parla al plurale perchè considera Lidia, la sua Ducati, come una fidanzata e quando parla di lei gli brillano gli occhi. "Lidia" si godrà il meritato riposo in un museo mentre Paolo sta pensando già alla prossima sfida con una nuova compagna.Il "Ducati hero", come è chiamato all'estero, sente già il richiamo della strada.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech