martedì 21 febbraio | 13:35
pubblicato il 06/apr/2011 17:45

Giovani bevono troppo e male: in 800mila lo fanno per 'sballo'

Tra 15-19 anni. In 2010 +28% numero ricoverati per intossicazione

Giovani bevono troppo e male: in 800mila  lo fanno per 'sballo'

Roma, 6 apr. (askanews) - In Italia diminuisce il consumo di alcolici e vino. Ma sempre più giovani bevono solo per "sballare". Secondo il rapporto Espad, lo fanno in 800.000 nella fascia dai 15 ai 19 anni d'età: il 'binge drinking' è uno dei comportamenti giovanili di maggiore diffusione e di maggiore pericolo: si tratta di bere almeno 5 alcolici in meno di 2 ore e senza mangiare nulla. Questo fenomeno, proveniente dal nord Europa, negli ultimi 10 anni si è diffuso in Italia, coinvolgendo in modo massiccio il nostro mondo giovanile. Secondo il rapporto Espad, condotto dall'Istituto di fisiologia clinica del consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) di Pisa, lo praticano 800mila studenti tra i 15 e i 19 anni d'età. Nel 2010 il numero degli under 14 ricoverati per intossicazione d'alcol è aumentato del 28%, e si è abbassata l'età d'incontro con l'alcol: accade per il 3,5% dei ragazzi tra gli 11 e 15 anni, al 15,8% tra i 16 e i 17 anni e al 29, 4% tra i 18 e i 24 anni. Tra i minorenni, il 42% dei ragazzi e il 21% delle ragazze bevono solo per ubriacarsi. Mentre gli incidenti d'auto mortali alcol correlati arrivano al numero di 1200. Dal rapporto Espad affiora anche un dato sorprendente. Nelle regioni, dove i giovani bevono prevalentemente vino (Toscana, Piemonte, Campania, Veneto) si registrano minori percentuali di "binge drinkers". Dato che indica, secondo i ricercatori, una maggiore consapevolezza legata alla peculiarità e alla tradizione del territorio da parte di chi beve vino in regioni dove questa bevanda fa parte la cultura del luogo. Proprio con un messaggio d'allarme nei confronti di questo problema, San Patrignano sbarca al Vinitaly 2011 e, nello stand della comunità riminese, da anni produttrice di apprezzate e conosciute etichette, si trova il relitto di un'auto reduce da un incidente stradale dovuto a guida in stato di ebbrezza e pannelli che illustrano, con la fredda chiarezza dei numeri, quanto sia problematico il rapporto tra giovani e alcol.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia