giovedì 19 gennaio | 06:22
pubblicato il 04/feb/2013 18:16

Giochi: cresce raccolta ma giu' spesa effettiva (-7%) ed entrate (-6,3%)

(ASCA) - Roma, 4 feb - La raccolta del settore giochi in Italia cresce nel 2012, ma le entrate erariali che ne derivano sono in calo. Nell'anno appena passato, secondo le stime dell'Agenzia delle dogane e dei Monopoli illustrate durante il Legal Gaming Summit di Londra, il comparto dei giochi pubblici ha raccolto oltre 84 miliardi contro gli 80 miliardi del 2011, ma nelle casse dello Stato sono finiti 8,1 miliardi - di cui 7,9 miliardi dal gioco fisico e 200 milioni da quello online - contro gli 8,65 miliardi del 2011, un calo quantificabile nel 6,3%. Un ''controsenso'' che, come si legge su Agipronews, si spiega con l'introduzione di nuovi giochi (come il poker cash e i casino' online) che prevedono un payout (la quota di vincite che torna agli giocatori) elevatissimo, in alcuni casi fino al 97%. Vuol dire si vince di piu' e cala quindi la spesa effettiva (la raccolta complessiva meno le somme tornate in vincita), su cui grava il prelievo erariale. Nel 2012, anche per questo meccanismo la spesa netta degli italiani nel settore giochi e' calata del 7%, scendendo a 17,1 miliardi contro i 18,4 miliardi dell'anno precedente. Nel dettaglio, 16,4 miliardi sono stati spesi nel gioco fisico, mentre 735 milioni nell'online.

Complessivamente, il settore attraverso cui e' passata la maggior parte delle puntate e' stato quello delle slot machine e delle Videolotteries (delle slot ''potenziate'' con jackpot fino a 500mila euro) con il 53,6% di quota di mercato, seguite dai gratta e vinci con 34,7% e scommesse sportive e ippiche con il 5,8%. Poker online e casino' games ottengono il 3%, poco piu' del bingo (2,9%). L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli conferma che nel 2013 arriveranno altre novita': si potra' goicare al lotto anche su internet, arriveranno le scommesse virtuali (le puntate su eventi simulati da specifici terminali di gioco nelle agenzie), quelle su gossip e costume (con l'apertura del palinsesto su richiesta per gli operatori) e potrebbe partire anche in Italia il betting exchange, il sistema di gioco online in cui gli utenti possono decidere di vestire i panni del bookmaker e accettare scommesse.

red/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina