mercoledì 22 febbraio | 09:50
pubblicato il 04/mag/2013 16:50

Giochi: Confindustria, false e lesive frasi di Veltroni sui videopoker

Giochi: Confindustria, false e lesive frasi di Veltroni sui videopoker

(ASCA) - Roma, 4 mag - Confindustria Sistema Gioco Italia reagisce con una dura nota all'intervista odierna al Corriere della sera nella quale l'esponente del Partito democratico, Walter Veltroni, ha affermato che l'introito dei videopoker in Italia ''va quasi tutto alla mafia, mica allo Stato!''.

Affermazioni ''non solo completamente false, ma anche fortemente lesive della reputazione delle migliaia di operatori del gioco legale che in Italia da anni si battono, con lo Stato e per conto dello Stato, proprio per la legalita' e la trasparenza'' si legge nel comunicato di Confindustria Sistema Gioco Italia.

Nel 2002 - ricorda l'associazione di categoria - secondo dati pubblicati dalla commissione finanze del Senato al termine di un'indagine conoscitiva, era stimata la presenza in Italia di circa 800mila apparecchi 'videopoker' clandestini ed illegali con un fatturato stimato in venti miliardi, quello si', interamente nelle mani delle varie mafie. A dieci anni di distanza - sottolinea la nota - dopo il poderoso sforzo di emersione svolto dalla Stato e dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli (Aams), in collaborazione con i concessionari del gioco legale, in Italia ci sono circa 400mila slot machine regolari, controllate e connesse alla rete e circa 4 miliardi di entrate per lo Stato. Rimangono certamente ancora - riconosce Confindustria - sacche di illegalita', contrastate con forza in primis da noi operatori del settore, dalle autorita' di controllo del settore e dalle Forze dell'ordine, ma queste cifre fotografano con semplice evidenza una situazione opposta a quella raccontata da Veltroni. Crediamo che - prosegue la nota - la situazione economica e sociale, oggi piu' che mai, richieda un dibattito serio, che tenga conto di tutte le istanze, ma a partire da dati veri ed incontrovertibili. Atteggiamenti preconcetti e pressappochisti come quelli riscontati nell'intervista di oggi, non solo non danno nessun contributo alla soluzione dei problemi veri, ma - conclude Confidustria Sistena Gioco Italia - aumentano solo la confusione.

com-stt/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Papa
Papa: l'integrazione non è né assimilazione né incorporazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%