giovedì 08 dicembre | 01:40
pubblicato il 04/mag/2013 16:50

Giochi: Confindustria, false e lesive frasi di Veltroni sui videopoker

Giochi: Confindustria, false e lesive frasi di Veltroni sui videopoker

(ASCA) - Roma, 4 mag - Confindustria Sistema Gioco Italia reagisce con una dura nota all'intervista odierna al Corriere della sera nella quale l'esponente del Partito democratico, Walter Veltroni, ha affermato che l'introito dei videopoker in Italia ''va quasi tutto alla mafia, mica allo Stato!''.

Affermazioni ''non solo completamente false, ma anche fortemente lesive della reputazione delle migliaia di operatori del gioco legale che in Italia da anni si battono, con lo Stato e per conto dello Stato, proprio per la legalita' e la trasparenza'' si legge nel comunicato di Confindustria Sistema Gioco Italia.

Nel 2002 - ricorda l'associazione di categoria - secondo dati pubblicati dalla commissione finanze del Senato al termine di un'indagine conoscitiva, era stimata la presenza in Italia di circa 800mila apparecchi 'videopoker' clandestini ed illegali con un fatturato stimato in venti miliardi, quello si', interamente nelle mani delle varie mafie. A dieci anni di distanza - sottolinea la nota - dopo il poderoso sforzo di emersione svolto dalla Stato e dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli (Aams), in collaborazione con i concessionari del gioco legale, in Italia ci sono circa 400mila slot machine regolari, controllate e connesse alla rete e circa 4 miliardi di entrate per lo Stato. Rimangono certamente ancora - riconosce Confindustria - sacche di illegalita', contrastate con forza in primis da noi operatori del settore, dalle autorita' di controllo del settore e dalle Forze dell'ordine, ma queste cifre fotografano con semplice evidenza una situazione opposta a quella raccontata da Veltroni. Crediamo che - prosegue la nota - la situazione economica e sociale, oggi piu' che mai, richieda un dibattito serio, che tenga conto di tutte le istanze, ma a partire da dati veri ed incontrovertibili. Atteggiamenti preconcetti e pressappochisti come quelli riscontati nell'intervista di oggi, non solo non danno nessun contributo alla soluzione dei problemi veri, ma - conclude Confidustria Sistena Gioco Italia - aumentano solo la confusione.

com-stt/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni