lunedì 27 febbraio | 18:17
pubblicato il 29/mag/2011 19:04

Giappone, il sorriso dei bimbi per ricordare il terremoto

Il fotografo Mizutani: sorriso può essere speranza del futuro

Giappone, il sorriso dei bimbi per ricordare il terremoto

Il Giappone torna a sorridere; due mesi e mezzo dopo il terremoto e lo tsunami che hanno devastato il paese l'11 marzo 2011 con migliaia di morti e feriti e un disastro nucleare a Fukushima, i bambini di Tokyo sono stati protagonisti di una nuova performance del fotografo Kouji Mizutani. Come aveva già fatto in passato in Cina, in Indonesia e nello stesso Giappone, Mizutani ha fotografato decine di bambini colpiti dal sisma dell'11 marzo affinché, come lui stesso sostiene, dai loro sorrisi possa arrivare al paese e al mondo intero "un messaggio di speranza per il futuro". Mizutani ha fotografato, in occasione di diverse calamità naturali, più di 5mila persone. Secondo lui, le foto dei sorrisi sono il modo migliore per aiutare la gente a mantenere un ricordo di quegli eventi così dolorosi.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech