mercoledì 07 dicembre | 12:21
pubblicato il 29/mag/2011 19:04

Giappone, il sorriso dei bimbi per ricordare il terremoto

Il fotografo Mizutani: sorriso può essere speranza del futuro

Giappone, il sorriso dei bimbi per ricordare il terremoto

Il Giappone torna a sorridere; due mesi e mezzo dopo il terremoto e lo tsunami che hanno devastato il paese l'11 marzo 2011 con migliaia di morti e feriti e un disastro nucleare a Fukushima, i bambini di Tokyo sono stati protagonisti di una nuova performance del fotografo Kouji Mizutani. Come aveva già fatto in passato in Cina, in Indonesia e nello stesso Giappone, Mizutani ha fotografato decine di bambini colpiti dal sisma dell'11 marzo affinché, come lui stesso sostiene, dai loro sorrisi possa arrivare al paese e al mondo intero "un messaggio di speranza per il futuro". Mizutani ha fotografato, in occasione di diverse calamità naturali, più di 5mila persone. Secondo lui, le foto dei sorrisi sono il modo migliore per aiutare la gente a mantenere un ricordo di quegli eventi così dolorosi.

Gli articoli più letti
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Camorra
Controllo piazze spaccio nel Salernitano: 21 ordinanze cautelari
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Federalberghi, Bocca: da ponte 8 dicembre segnale positivo
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni