giovedì 08 dicembre | 23:35
pubblicato il 04/ott/2011 19:51

Genova, la giornata della rabbia degli operai di Fincantieri

Martedì l'incontro fra governo e sindacati a Roma

Genova, la giornata della rabbia degli operai di Fincantieri

A Genova nuova giornata di mobilitazione dei lavoratori dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente. Gli operai dello storico cantiere genovese e dell'indotto, che avevano occupato lo stabilimento per denunciare la mancanza di commesse e le conseguenze occupazionali che ne derivano, hanno dato vita ad un corteo per le strade del capoluogo ligure culminato in un presidio davanti alla prefettura, dove centinaia di manifestanti hanno atteso per ore l'esito dell incontro tra il prefetto, i sindacati e i massimi rappresentanti delle istituzioni locali. Durante il presidio si sono anche registrati alcuni momenti di tensione tra gli operai esasperati dalla lunga attesa e dal timore di perdere il proprio posto di lavoro.Al termine dell'incontro è stato fissato per martedì prossimo a Roma un tavolo di confronto con il Governo. Dalla parte degli operai, il sindaco di Genova, Marta Vincenzi.Prosegue, intanto, la mobilitazione dei lavoratori dovranno decidere se proseguire ad oltranza l'occupazione o adottare nuove forme di protesta.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni