domenica 04 dicembre | 17:15
pubblicato il 28/ott/2011 18:31

Genova, Festival Scienza celebra 150 anni di invenzioni italiane

In mostra gli oggetti rivoluzionari di scienziati e ingegneri

Genova, Festival Scienza celebra 150 anni di invenzioni italiane

Il primo modello di desktop computer prodotto dalla Olivetti negli anni 60, il primo file mp3 standardizzato da Leonardo Chiarione , il primo motore a scoppio creato dagli ingegneri Eugenio Barsanti e Felice Matteucci nel 1853 (clip 8). Sono solo alcune delle invenzioni tutte italiane esposte al palazzo della Borsa di Genova nell'ambito della mostra "150 anni di genio italiano", una delle principali attrazioni della nona edizione del Festival della Scienza. Un percorso tematico fatto di oggetti, fotografie e suggestioni attraverso cui si snoda il racconto del genio italiano come sottolinea Bernardo Tanucci, uno degli animatori scientifici dell'evento Da Marconi a Meucci, da Grassi a Rizzolatti, l'eccellenza della ricerca scientifica italiana, che ha offerto alla nostra società risultati, stimoli e in definitiva una migliore qualità della vita, viene raccontata nella mostra a partire dai bisogni delle persone, riconoscendole il ruolo di protagonista e motore del progresso e del benessere.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari