giovedì 08 dicembre | 15:15
pubblicato il 08/feb/2012 14:43

Genova, Bagnasco a Sarzano: da bambino giocavo a guardie e ladri

Il cardinale visita il quartiere di origine

Genova, Bagnasco a Sarzano: da bambino giocavo a guardie e ladri

Genova, (askanews) - "Questa è la mia zona, qui io venivo a giocare con i miei compagni, era tutto macerie". Un ritorno alle origini, ai tempi dell'infanzia tra le macerie: il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, ricorda così i momenti felici vissuti nel quartiere genovese di Sarzano, dove è cresciuto. L'occasione è la visita alla Facoltà di Architettura della città, dove Bagnasco ha incontrato gli studenti. "Tutta la fantasia si poteva scatenare, costruire fortini, guardie e ladri e via discorrendo, con gioia delle nostre mamme, si fa per dire perchè si arrivava a casa sempre un po' sgualciti".Ma il cardinale nei giochi faceva la guardia o il ladro? "Non mi ricordo, era sempre un po' alternata la cosa".

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni