martedì 24 gennaio | 09:05
pubblicato il 08/feb/2012 14:43

Genova, Bagnasco a Sarzano: da bambino giocavo a guardie e ladri

Il cardinale visita il quartiere di origine

Genova, Bagnasco a Sarzano: da bambino giocavo a guardie e ladri

Genova, (askanews) - "Questa è la mia zona, qui io venivo a giocare con i miei compagni, era tutto macerie". Un ritorno alle origini, ai tempi dell'infanzia tra le macerie: il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, ricorda così i momenti felici vissuti nel quartiere genovese di Sarzano, dove è cresciuto. L'occasione è la visita alla Facoltà di Architettura della città, dove Bagnasco ha incontrato gli studenti. "Tutta la fantasia si poteva scatenare, costruire fortini, guardie e ladri e via discorrendo, con gioia delle nostre mamme, si fa per dire perchè si arrivava a casa sempre un po' sgualciti".Ma il cardinale nei giochi faceva la guardia o il ladro? "Non mi ricordo, era sempre un po' alternata la cosa".

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4