venerdì 09 dicembre | 01:23
pubblicato il 17/feb/2014 12:28

Gdf Napoli accerta danno erariale 53 mln euro su acque reflue

Inchiesta su depuratori gestiti da "Hydrogest Campania Spa"

Gdf Napoli accerta danno erariale 53 mln euro su acque reflue

Napoli, (askanews) - Ammonta a 53 milioni di euro il danno all'erario accertato dai militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sulla mancata rifunzionalizzazione dei depuratori delle acque reflue gestiti dalla "Hydrogest Campania Spa" e alla conseguente inefficienza del complessivo sistema di depurazione. Ciò a fronte di un esborso di denaro pubblico pari a oltre 235 milioni di euro.La società era riuscita ad assicurarsi la gestione e l'incasso dei canoni sulle acque reflue per 15 anni, per un volume di introiti stimato in oltre un miliardo di euro. Ma sui canoni delle acque reflue sono emerse delle significative anomalie.Dalle indagini delle Fiamme Gialle è emerso come il calcolo del volume dei ricavi attesi - 62 milioni di euro - fosse stato sovrastimato.La procura contabile ha contestato così la responsabilità di un danno erariale di 53 milioni di euro complessivi, disponendo il sequestro di beni mobili e immobili.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni