venerdì 24 febbraio | 12:11
pubblicato il 17/feb/2014 12:28

Gdf Napoli accerta danno erariale 53 mln euro su acque reflue

Inchiesta su depuratori gestiti da "Hydrogest Campania Spa"

Gdf Napoli accerta danno erariale 53 mln euro su acque reflue

Napoli, (askanews) - Ammonta a 53 milioni di euro il danno all'erario accertato dai militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sulla mancata rifunzionalizzazione dei depuratori delle acque reflue gestiti dalla "Hydrogest Campania Spa" e alla conseguente inefficienza del complessivo sistema di depurazione. Ciò a fronte di un esborso di denaro pubblico pari a oltre 235 milioni di euro.La società era riuscita ad assicurarsi la gestione e l'incasso dei canoni sulle acque reflue per 15 anni, per un volume di introiti stimato in oltre un miliardo di euro. Ma sui canoni delle acque reflue sono emerse delle significative anomalie.Dalle indagini delle Fiamme Gialle è emerso come il calcolo del volume dei ricavi attesi - 62 milioni di euro - fosse stato sovrastimato.La procura contabile ha contestato così la responsabilità di un danno erariale di 53 milioni di euro complessivi, disponendo il sequestro di beni mobili e immobili.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech