mercoledì 18 gennaio | 21:56
pubblicato il 28/ott/2013 12:00

Gay suicida a Roma, Procura apre inchiesta

Accertamenti coordinati dall'aggiunto Pierfilippo Laviani

Gay suicida a Roma, Procura apre inchiesta

Roma, 28 ott. (askanews) - E' per il momento senza ipotesi di reato l'inchiesta aperta dalla Procura della Capitale in relazione al suicidio di un giovane gay di 21 anni avvenuto tra la notte di sabato e domenica in via Casilina, nel complesso residenziale ex Pantanella, tra Santa Croce e piazza Lodi. Gli accertamenti sono coordinati dal procuratore aggiunto Pier Filippo Laviani e dal pm Antonio Clemente. Il ragazzo ha lasciato un biglietto in cui afferma che "l'Italia è un Paese libero ma esiste l'omofobia e chi ha questi atteggiamenti deve fare i conti con la propria coscienza". Chi indaga ha disposto l'audizione di parenti e amici della vittima per cercare di capire i motivi alla base del gesto compiuto dal giovane.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina