sabato 25 febbraio | 17:07
pubblicato il 14/giu/2013 12:00

Gay/ Marino: Roma sarà capitale uguaglianza, garantiremo diritti

"Odio e discriminazione non avranno cittadinanza"

Gay/ Marino: Roma sarà capitale uguaglianza, garantiremo diritti

Roma, 14 giu. (askanews) - "Voglio ribadire, da sindaco, il mio impegno affinché a Roma i diritti di tutti siano garantiti e venga sradicata ogni forma di intolleranza". E' parte del messaggio che il sindaco di Roma Ignazio Marino ha indirizzato agli organizzatori del Roma Pride 2013, che arriva dopo alcune polemiche avanzate dal mondo omosessuale sulla sua annunciata mancata partecipazione al Pride di domani. "Odio e discriminazione - prosegue il primo cittadino - non possono avere diritto di cittadinanza in questa che non è solo la Capitale d'Italia, ma anche la culla della civiltà. Roma deve invece diventare una capitale dell'accoglienza e dell'uguaglianza, in cui nessuno possa mai più sentirsi offeso, né marginalizzato e dove la cultura del rispetto rappresenti un valore non negoziabile. Una Capitale dei diritti da costruire insieme è questa l'idea di Roma in cui credo con la quale voglio augurarvi buon Pride", conclude Marino.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech