domenica 04 dicembre | 05:47
pubblicato il 18/apr/2013 18:00

Garlasco: Rita Poggi, sarei andata avanti a prescindere da verdetto

(ASCA) - Roma, 18 apr - ''Io non posso fermarmi, finche' non so la verita' sulla morte di mia figlia. Anche se il verdetto fosse stato diverso, io sarei andata avanti comunque''. Rita Poggi, la mamma di Chiara, uccisa il 13 agosto 2007 a Garlasco, saluta con ''soddisfazione'', dai microfoni di 'A Ciascuno Il Suo di Radio 24', la decisione della Corte di Cassazione di annullare le assoluzioni per Alberto Stasi e disporre un nuovo processo d'appello. ''Avevo preso in considerazione che uscisse pure un'altra sentenza, ma confidavo in questa'', commenta ancora Rita Poggi. ''Sono andata ieri al cimitero da Chiara. Le dico sempre, tu che sai la verita' - racconta - guida chi di dovere verso la verita'''. Uno degli elementi da riesaminare sara' il capello trovato nelle mani della vittima: ''Non ho mai capito perche' non fosse stato mai esaminato prima. Noi - aggiunge a Radio 24 - vogliamo solo chiarezza, indipendentemente dal fatto che Stasi venga o meno giudicato responsabile''. ''No comment'' da Rita Poggi alle parole della difesa Stasi, secondo cui ''giustizia non vuol dire una condanna di Alberto''.

Possibili errori iniziali nelle indagini? ''Chi lavora, puo' sbagliare. L' importante - conclude - e' che ci sia collaborazione tra tutti''. com/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari