sabato 10 dicembre | 13:36
pubblicato il 16/mar/2015 12:34

Garlasco, i giudici: Stasi uccise Chiara perchè era pericolosa

"Era da eliminare per sempre dalla sua vita di ragazzo 'perbene'"

Garlasco, i giudici: Stasi uccise Chiara perchè era pericolosa

Milano, 16 mar. (askanews) - Chiara Poggi era diventata "una presenza pericolosa e scomoda" per il suo fidanzato ed è per questo che Alberto Stasi l'ha uccisa "brutalmente". Ne sono convinti i giudici della Corte d'assise d'appello di Milano che lo evidenziano nelle motivazioni della sentenza di condanna a 16 anni di carcere, emessa il 17 dicembre scorso a carico di Alberto Stasi.

Nel provvedimento di 140 pagine i giudici, presieduti da Barbara Bellerio, spiegano le ragioni giuridiche che giustificano la condanna dell'ex bocconiano, che era stato sempre assolto in tutti i precedenti gradi di giudizio. "Alberto Stasi - si legge in un passaggio del dispositivo - ha brutalmente ucciso la fidanzata che evidentemente era diventata una presenza pericolosa e scomoda, come tale da eliminare per sempre dalla sua vita di ragazzo 'perbene'".

Questa volta, però, i giudici non hanno dubbi sulle responsabilità dell'ex bocconiano: "Chiara Poggi - scrivono - è stata uccisa da una persona conosciuta, che lei stessa ha fatto entrare in casa. La vittima non ha reagito, è stata colpita alla testa e il suo corpo gettato giù da una scala". Elementi, questi, che secondo la Corte d'Assise d'Appello di Milano testimoniano che "l'aggressore conosceva quella casa, come dimostrato anche dal percorso da lui successivamente effettuato all'interno dei locali: entrava in bagno per lavarsi del sangue con cui si era sporcato, si portava poi in cucina dove sostava brevemente (forse per cercare un sacchetto in cui occultare l'arma e altro), quindi usciva".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina