lunedì 05 dicembre | 10:23
pubblicato il 29/mag/2013 20:59

Fumo: 31 maggio Giornata Mondiale Senza Tabacco. Lilt, liberiamo Roma

Fumo: 31 maggio Giornata Mondiale Senza Tabacco. Lilt, liberiamo Roma

(ASCA) - Roma, 29 mag - Venerdi' 31 maggio e' la Giornata Mondiale Senza Tabacco indetta dall'Organizzazione Mondiale della Sanita'. La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), protagonista da oltre 90 anni nella lotta al tabagismo, si e' fatta promotrice di numerose iniziative per sensibilizzare e informare tutti i cittadini sui gravi danni alla salute che provoca il fumo.

A Roma, a Piazzale Garibaldi (Ganicolo), dalle ore 10, centinaia di bambini delle scuole elementari romane, assieme agli insegnanti, ai volontari della LILT e agli operatori dell'AMA, si daranno appuntamento per pulire il famoso piazzale e i giardini adiacenti dai mozziconi di sigarette che vengono gettati a terra inquinando l'ambiente per lungo tempo. Infatti una ''cicca'' impiega anche 10 anni a degradare ed e' stato calcolato che la ''spazzatura'' costituita dai mozziconi fa triplicare il costo per la pulizia delle strade. Molte citta' italiane hanno introdotto una multa per chi getta a terra i mozziconi, da Varese a Firenze, Ferrara, Padova, Parma...

In questo modo, ''armati'' di pinze, guanti e sacchetti e tanta allegria, i ragazzi delle scuole romane inviteranno tutta la popolazione ad astenersi dalla sigaretta e a non gettare mozziconi ovunque: una lezione a giovani e adulti al rispetto della salute di tutti, delle aree verdi pubbliche e di tutto il territorio.

Alla manifestazione parteciperanno attivamente il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il Presidente nazionale della LILT Francesco Schittulli, il Presidente dell'Ama Piergiorgio Benvenuti, mentre verranno distribuiti opuscoli e un particolare gadget LILT: un pacchetto per ''non fumare'' con all'interno tante schede con utili consigli, proposte, informazioni per dire basta al tabacco.

La manifestazione di Roma si collega idealmente alla proposta della LILT di ''liberare dal fumo i parchi e le aree verdi delle nostre citta'''. All'appello, rivolto ai rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, ai Sindaci, ai presidenti dei Parchi Nazionali e Regionali affinche' venga esteso il divieto di fumo ad importanti aree verdi delle citta' e del territorio nazionale, ha aderito Federparchi insieme a numerose Amministrazioni comunali, tra cui quella di Roma Capitale.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari