lunedì 23 gennaio | 09:28
pubblicato il 01/ago/2013 17:14

Fonsai: la procura torinese tiene linea dura su misure cautelari

(ASCA) - Torino, 1 ago - Sara' la decisione del giudice del riesame, prevista martedi' prossimo, per cinque dei sette indagati (tutti tranne Giulia e Paolo Ligresti) a fare da spartiacque nell'inchiesta sul maxi buco Fonsai. Sara' il primo test significativo sullo sviluppo dell'inchiesta che questa settimana ha registrato l'ultima tranche di interrogatori. Oggi e' toccato a Jonella Ligresti, ex presidente Fonsai e domani tocca a l'ex Ad Fausto Marchionni.

A quanto trapela, la procura sarebbe orientata a esprimere parere negativo all'attenuazione delle misure restrittive fondate su pericolo di fuga, reiterazione del reato e inquinamento delle prove: al momento sono in carcere Giulia e Jonella Ligresti e l'altro Ad di Fonsai, Emanuele Erbetta. Malgrado Jonella e Giulia Ligresti, rispettivamente ex presidente e ex vicepresidente di Fonsai, abbiano, nel corso degli interrogatori, cercato di minimizzare il loro ruolo e la conoscenza degli eventi, gli inquirenti avanzano anche ipotesi omissiva come previsto dall'articolo 40 comma 2 del Codice Penale, per non aver impedito la commissione del reato (falso in bilancio e manipolazione del mercato) pur avendone il potere-dovere. Al termine dell'interrogatorio di Jonella Ligresti, i legali Lucio Lucia e Marco Benito Salomone hanno sottolineato che continuare a tenere in carcere la loro assistita ''e' una misura eccessiva, un rigore non necessario'' aggiungendo, tra l'altro, che anche Jonella, come Giulia Ligresti, ha abbandonato tutti gli incarichi che aveva in altre societa' come la presenza nel Cda Pesenti.

A quanto si apprende magistrati elvetici che avrebbero eseguito un sequestro da 30 milioni sui beni della famiglia Ligresti sono in contatto con i pm Vittorio Nessi e Marco Gianoglio che stanno conducendo l'inchiesta Fonsai.

eg/lus/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4