domenica 11 dicembre | 01:39
pubblicato il 30/apr/2014 12:00

Fondo Ue ambiente Life finanzierà 225 nuovi progetti,47 italiani

Selezionati su 1.468 domande nel 2013, spesa Ue da 282,6 mln euro

Fondo Ue ambiente Life finanzierà 225 nuovi progetti,47 italiani

Bruxelles, 30 apr. (askanews) - La Commissione europea ha approvato oggi a Bruxelles il finanziamento di 225 nuovi progetti, di cui 47 italiani, nel quadro del programma Life+, il fondo per l'ambiente dell'Unione europea. I nuovi progetti, selezionati fra i 1.468 che erano stati presentati entro giugno 2013, provengono da tutti i 28 Stati membri, e prevedono interventi volti sia alla tutela della natura, degli habitat e della biodiversità, che allo sviluppo di tecnologie pulite e di azioni per contrastare i cambiamenti climatici, con la promozione di soluzioni tecniche a basse emissioni di gas a effetto serra ed efficienti sotto il profilo delle risorse. Sono previsti inoltre progetti relativi più in generale all'attuazione delle politiche ambientali, e anche azioni riguardanti l'informazione e la comunicazione in questa materia. L'investimento complessivo per l'insieme dei progetti, che erano stati presentati entro il mese di giugno del 2013, è pari a 589,3 milioni di euro, di cui 282,6 milioni di contributo dell'Ue. I 47 programmi italiani comporteranno un investimento complessivo di 96,7 milioni di euro, co-finanziati dall'Ue per circa la metà del totale. Il successo ampiamente riconosciuto del programma Life+ ha condotto alla recente adozione di un nuovo regolamento per rinnovare il Fondo Ue per l'ambiente e per il clima per il periodo 2014-2020 con una dotazione di bilancio di 3,4 miliardi di euro, nettamente aumentata rispetto a quella del periodo 2007-2013, che era pari a 2,1 miliardi di euro. Tra i 47 progetti italiani selezionati, due hanno ricevuto finanziamenti comunitari per oltre 2 milioni di euro, e altri 17 hanno superato il milione di euro. I primi due, entrambi riguardanti la tutela della natura e biodiversità, sono stati presentati dalla Provincia di Ferrara (Life Agree) e dall'Ente del Parco nazionale dell'Appennino tosco-emiliano (Life Mirco-Lupo). Nel primo caso, obiettivo del progetto è la conservazione a lungo termine degli habitat e delle specie iscritte nella rete Natura 2000 nella zona lagunare costiera del delta del Po, nella Provincia di Ferrara; il secondo progetto è invece finalizzato a migliorare le condizioni per la conservazione dei lupi, minimizzando le minacce connesse alla presenza di cani randagi nel Parco nazionale. Un altro progetto (co-finanziato dall'Ue con 716.600 euro) riguarda la conservazione dello scoiattolo rosso europeo nella Regione Umbria e negli ecosistemi degli Appennini, eradicando le popolazioni invasive di scoiattoli grigi. Nell'ambito dei progetti riguardanti la promozione delle tecnologie pulite, sono state presentate diverse soluzioni innovative per il riciclo dei rifiuti, soprattutto a livello industriale, e per la fabbricazione di nuovi materiali (per esempio nuovi isolanti per una refrigerazione più efficiente, un progetto della Dow Italia con cofinanziamento Ue di 1,941 milioni di euro).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina