lunedì 05 dicembre | 21:38
pubblicato il 28/mar/2013 12:00

Fondi Lazio/ Torna in libertà Franco Fiorito

Ex capogruppo alla Pisana era agli arresti domiciliari

Fondi Lazio/ Torna in libertà Franco Fiorito

Roma, 28 mar. (askanews) - Torna libero Franco Fiorito. L'ex capogruppo del Pdl al consiglio regionale del Lazio accusato di aver preso circa un milione e 400 mila euro dei fondi destinati al gruppo consiliare del partito era ai domiciliari dal 27 dicembre scorso, dopo poco meno di tre mesi di detenzione in carcere. A stabilire la cessazione dell'ordinanza di custodia è stato il gip Rosalba Liso, sulla base di una istanza dei difensori. Il 14 febbraio scorso è cominciato il processo in rito abbreviato. La prossima udienza è fissata per l'8 aprile. Fiorito è assistito dagli avvocati Carlo Taormina ed Enrico Pavia. Secondo le iniziali accuse del pm Alberto Pioletti l'imputato avrebbe effettuato 193 bonifici per far confluire sui conti in Italia e all'estero 1 milione e 380 mila euro, parte dei 6 milioni movimentati nei due anni da capogruppo del Pdl alla Pisana.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari