lunedì 20 febbraio | 16:38
pubblicato il 14/mar/2011 19:15

Fondi Fus/ Cda accademia Santa Cecilia conferma incarico a Cagli

Presidente aveva annunciato dimissioni dopo ulteriore taglio Fus

Fondi Fus/ Cda accademia Santa Cecilia conferma incarico a Cagli

Roma, 14 mar. (askanews) - Il cda dell'Accademia di Santa Cecilia ha deciso di respingere le dimissioni di Bruno Cagli dalla carica di presidente. Cagli la scorsa settimana aveva preannunciato le proprie dimissioni dopo la notizia di altri 27 milioni di euro di tagli dal Fondo unico per lo spettacolo. Il mondo politico e culturale, di destra e di sinistra, aveva fatto scudo attorno al presidente dell'Accademia chiedendo al Governo il ripristino dei fondi Fus e dando a Cagli la propria solidarietà. "Accogliamo con grande soddisfazione la decisione del Cda - commentano in una nota congiunta il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e l'assessore alle Politiche culturali, Dino Gasperini - Abbiamo chiesto al presidente di sospendere i suoi propositi di dimissioni e di continuare nella battaglia per il reintegro del Fus, affinché si possa trovare in tempi rapidi una soluzione che assicuri il rilancio della storica Accademia". Il 12 marzo scorso anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, aveva chiesto personalmente a Cagli di soprassedere alla sua decisione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia