giovedì 23 febbraio | 13:35
pubblicato il 14/feb/2012 10:31

Fondazione La Malfa: solo 8% medie imprese italiane è al Sud

Giorgio La Malfa: situazione molto preoccupante

Fondazione La Malfa: solo 8% medie imprese italiane è al Sud

Palermo, (askanews) - Solo l'8% delle medie imprese italiane ha sede nel Mezzogiorno. I dati, riferiti al 2008 sono stati diffusi Fondazione Ugo La Malfa. In un incontro alla sede della Regione siciliana a Palermo, Giorgio La Malfa ha illustrato le difficoltà di fare impresa al Sud. "E' un rapporto che fotografa una situazione molto difficile", ha detto La Malfa, aggiungendo che ognuno deve fare la propria parte per risollevare il settore, ha detto la Malfa. Prima governo e regione, poi gli imprenditori.A preoccupare è la distribuzione delle imprese nel Sud concentrate soprattutto in 3 regione: su 341 aziende, infatti, 253 sono in Campania, Abruzzo e Puglia. Le altre cinque regioni del Sud si spartiscono le restanti 88. Troppo poco perchè l'industria possa avere un ruolo decisivo nell'economia regionale.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech